Bubusettete! Quale consapevolezza è dietro la paura?

Le informazioni divulgate sul Coronavirus da parte dei Media e il sentirne parlare, ovunque ci si girasse per strada, ha fatto vibrare la paura collettiva e portato molte persone a uno stato di inquietudine se non addirittura di panico.

L’Italia e in particolare tre tra le sue regioni più produttive, in primis la Lombardia, sono quelle più colpite e messe al bando da altri paesi.

A Milano, siamo alla seconda settimana in cui molti luoghi di aggregazione sociale o di lavoro sono chiusi; le attività quotidiane limitate e l’atmosfera sembra rivestita da un’apparente immobilità.

Suona come una punizione o un monito per una città che solitamente non si ferma mai; costantemente tesa verso obiettivi e risultati da raggiungere, faccende da sbrigare, cose da finire, sistemare, organizzare, persone da vedere e incontrare.

In questa baraonda, finiamo però, spesso, travolti da ritmi frenetici, stressati se non stremati.. catapultati all’esterno…lontani da noi…fuori dal presente…

La situazione attuale può non essere piacevole, tra vecchie memorie di discriminazioni e limitazioni nel muoverci e nel fare che ci costringono a cambiare abitudini, ma tant’è. 

Possiamo comunque approfittarne?

Vogliamo stare nella rabbia e nella frustrazione per tutto ciò che non ci è permesso fare, nel modo e tempi in cui siamo abituati, o siamo in grado di rilassarci e accogliere l’invito a scegliere qualcosa di diverso per noi?

Quale grande contributo al cambiamento può essere questo momento per la nostra vita?

Quali doni e opportunità possiamo cogliere ora?

Da cosa possiamo farci contagiare senza sentirci minacciati nella nostra vita e nella nostra libertà?

A cosa stiamo resistendo che se non resistessimo ci permetterebbe di creare una realtà diversa e che ci piacerebbe di più ?

Cosa è richiesto, qui, adesso?

Potremmo prendere spunto dalla natura delle cose…..

È buffo realizzare che, proprio in questi giorni, sembra essere tornato il freddo a ricordarci che siamo ancora in inverno, stagione in cui la vita chiude gli occhi e sembra cadere addormentata; si ritira nell’essenzialità, si concentra e risparmia le forze per rinnovarsi nel silenzio e nel buio, preparandosi all’esplosiva rinascita primaverile.

Quali consapevolezze potremmo contattare e far affiorare se cedessimo alla calma, al silenzio e alla lentezza superando la fretta e la corsa; se rivolgessimo lo sguardo verso l’abisso interiore piuttosto che l’esterno, se stessimo con noi, guardando a ciò che è essenziale e portassimo attenzione al nostro corpo?

Tante sono le possibilità; per esempio, potremmo:

– condurre pratiche corporee che sostengano il nostro sistema immunitario, come: esercizi di respirazione, la meditazione, lo yoga, il Qi Qong, oltre a un buon sonno e riposo.

– passeggiare all’aperto al sole, per nutrire il nostro sole interiore, e possibilmente in spazi verdi, per portare equilibrio e il giusto distacco dalle cose, smettere di prendere tutto sul personale e respirare l’essenza intima della nostra natura infinita.

– mangiare in modo equilibrato, preferendo cibi caldi per contrastare il freddo ed evitando eccessi e consumo di latticini e cibi raffinati e ricchi di zuccheri che aumentano l’umidità e la produzione di muco. 

Cibarsi di verdure e frutta fresca ricchi di sali minerali e di vitamine, sopratutto la Vit C, (ottime come verdure quelle a foglia verde e soprattuto le Crucifere, come i broccoli e il cavolo; come frutta: il limone, l’arancia, il mandarino e il kiwi) .

– Integrare eventualmente con prodotti alimentari e fitoterapici. Per sostenere la forza renale, il fungo medicinale Reishi; per il sistema immunitario, personalmente apprezzo il Ribes Nigrum e l’Astragalus membranaceus; per una maggior carica energetica, l’alga Spirulina o la Klamath.

– Evitare di incollarsi a tv e internet per controllare e rimanere aggiornati ogni minuto sulle notizie di attualità e sul gossip, polemico o meno che sia. 

Ridere ridere e ancora ridere…..anche da soli…e senza per forza avere una ragione per farlo.

Buon cammino a tutti!

Per ricevere informazioni o un trattamento di prova di mezz’ora a un prezzo speciale scrivi o chiama :

Dr.ssa Valentina Iannacone
Biologa e naturopata
Facilitatore Bars®
Operatore Access Facelifting®
Cell: 366 2328368
tempiodiluce@libero.it